Hackerare password Instagram

Se utilizzi molto Instagram e pubblichi continuamente foto e video ti sarà venuto da chiederti se questo social network è sicuro come si dice o se invece sia possibile essere vittima di hackeraggio e di sottrazione illecita di dati e informazioni personali.
Purtroppo, hackerare password Instagram è possibile, ne sono testimoni i tanti VIP a cui è stato sottratto l’account, anche se probabilmente penserai che a te non potrebbe mai accadere perché non sei visibilmente importante, può esserti utile scoprire quali sono i metodi utilizzati dai malintenzionati di turno e come fare per proteggersi dai loro attacchi.
Prima di spiegarti come hackerare un profilo Instagram, precisiamo che tutte le informazioni che sono presenti in questo articolo sono utilizzate a scopo illustrativo e che il sito non si assume alcuna responsabilità sull’utilizzo che ne varrà fatto.

Strumenti di hackeraggio password Instagram

Gli strumenti disponibili per hackerare un account Instagram sono diversi, tutti, se utilizzati da mani esperte, sono in grado di permettere l’accesso a terze persone al proprio profilo.

Keylogger

I Keylogger sono dei software che, installati sul pc o sul dispositivo mobile dell’utente, spiano tutte le sue azioni, soprattutto ciò che viene digitato sulla tastiera, comprese le password dei propri account social, le credenziali di accesso delle home banking e tanto altro.
Alcuni Keylogger, oltre a memorizzare tutto ciò che viene digitato sulla tastiera, inviano direttamente le informazioni agli hacker, che possono muoversi da remoto senza essere scoperti.
I Keylogger ad uso “domestico”, invece, non inviano i dati sul dispositivo del cracker, ma permettono comunque di memorizzare tutte le azioni compiute che restano a disposizione del malintenzionato che può reperire le informazioni copiandole su una chiavetta USB o un HDD.

Applicazioni spia

Un modo per hackerare la password su Instagram sugli smartphone e i tablet è quello di installare delle applicazioni Spia che tracciano l’attività dell’utente come i testi digitati, le app utilizzate, le chiamate in entrata e in uscita, i messaggi di testo e tant’altro.
Anche applicazioni pensate per scopi legittimi come quelle anti-furto e le parental control permettono di conoscere le attività effettuate e localizzare i dispositivi.

Memorizzazione password su browser

Altra metodica utilizzata dagli hacker è quella di entrare in possesso delle password memorizzate all’interno dei database dei browser usati dagli utenti.
I browser più utilizzati come Chrome, Mozilla Firefox, Microsoft Edge e Safari permettono di memorizzare le credenziali di accesso in modo da non doverle inserire manualmente tutte le volte che si vuole accedere al proprio account Instagram o ad altri di vario genere.
Anche se è una comodità, è sconsigliato salvare le credenziali sul browser, perché se un malintenzionato riesce ad accedere a queste informazioni, sarà facile appropriarsi del tuo profilo Instagram.

Phishing

È probabilmente una delle tecniche più diffuse di hacking e anche una delle più efficaci, consiste nell’invio di e-mail provenienti da finte banche, enti pubblici, provider di servizi internet che contengono dei link che rimando a delle pagine web che, all’apparenza, sembrano essere quelle ufficiali.
Gli utenti vengono invitati a inserire le proprie credenziali di accesso che in realtà saranno inviate agli hacker, quest’ultimi potranno utilizzarle per entrare negli account.

Come proteggere il tuo account Instagram

Come hai potuto capire sono tanti i modi per hackerare password Instagram, ora ti suggeriamo qualche accorgimento da attuare per proteggere il tuo account e renderlo più sicuro.

Password sicura

La tua password Instagram deve essere sicura, utilizzane una composta da almeno 15 caratteri e da una combinazione di numeri, lettere e simboli.

Autentificazione a due fattori
Attiva sul tuo profilo Instagram l’autentificazione a due fattori, in questo modo oltre all’inserimento del nome utente e della password verrà richiesto anche un codice inviato tramite SMS.

Pin di sblocco sicuro
Per evitare che qualcuno acquisisca le tue informazioni direttamente dallo smartphone in caso di furto o smarrimento, utilizza un pin di sblocco sicuro.

Evitare reti Wifi pubbliche
Queste reti wifi sono più vulnerabili agli attacchi hacker e alla sottrazione di dati, se sei in giro cerca sempre di utilizzare la tua connessione dati.

Leave a Reply