Deframmentazione Android

Se sei alla ricerca del modo migliore per deframmentare Android ti spiego di cosa si tratta prima che tu possa prendere decisioni affrettate. La deframmentazione si utilizza principalmente sui normali computer per riordinare i file all’interno degli hard disk. In questo modo quando si vanno a recuperare o a scriverne di nuovi, questa operazione riesce più velocemente. Su Android, o in generale sugli smartphone, questa operazione è completamente inutile. Non solo ci sono forti rischi di danneggiare dei file esistenti ma la possibilità di scricare applicazioni contenenti spyware o virus è alta. La deframmentazione di Android è quindi più un’operazione di facciata sventolata da pseudo app sullo Store di Google che una vera e propria necessità.

Non fatevi ingannare dai voti anche a 5 stelle che ricevono sullo Store. La deframmentazione Android è cosa del tutto inutile. Una buona norma invece da seguire sugli smartphone è sempre quella di eseguire backup con una certa scadenza, tenere ordinati i file senza riempire completamente la memoria e utilizzare delle memorie esterne micro SD di qualità. Questo perchè il discorso ovviamente comprende anche le memorie che andiamo ad utilizzare per ampliare quella interna. Non vi fidate di chi vende a pochi euro decine e decine di giga per poi scoprire che sono di scarsa qualità e si rovinano dopo pochi mesi dal loro acquisto.

Leave a Reply